Sessione 2: Riscoprire gli avvenimenti della vita

Riscoprire gli avvenimenti della vita del tuo caro migliorerà la conversazione e ti aiuterà ad apprezzare maggiormente il tempo passato insieme. Potrà anche rendere il tuo ruolo di caregiver più semplice.

Per chi soffre di Alzheimer, la condivisione di storie e dei ricordi del passato può far provare un senso di benessere e di familiarità. Le ricerche hanno mostrato che chiacchierare con chi soffre di demenza parlando della loro vita passata può essere un’esperienza emotivamente positiva.  E’ possibile ricostruire frammenti del passato e costruire una relazione più stretta quando conosciamo ed utilizziamo le loro storie.

Il ricordo di avvenimenti passati è utile per migliorare l’assistenza

Attività personalizzate

  • Conoscere il passato può aiutare a disegnare attività che divertiranno il tuo caro. Per esempio, se è appassionato di giardinaggio, si potrà sfruttare questa passione per passare più tempo all’aperto, per visitare giardini o curare fiori.

Aiuto per gestire cambi nel comportamento

  • Frustrazione o agitazione possono essere presenti per diversi motivi. Se si conosce il vissuto della persona, potrai trarne spunto per cercare di controllare gli atteggiamenti che creano difficoltà, per diminuire lo stress e calmare il tuo caro.

vecchio

Tecniche per far riemergere i ricordi

Potrai riscoprire molti aspetti della vita passata del tuo caro usando diversi metodi.

  • Fare domande dirette
  • Osservare l’ambiente in cui vive
  • Chiedere informazioni ad amici o parenti

Domande aperte

Il modo di porre le domande è essenziale per raccogliere informazioni.  Utilizzare domande aperte ti permetterà di ottenere più dettagli perché la persona potrà condividere con te più cose.

Una domanda aperta inizia spesso con:

  • Raccontami di…
  • Perché….?
  • Come….?

Domande aperte incoraggiano a dare risposte più elaborate di un semplice “si” o “no”  Si spera che la domanda porti la persona ad aprirsi di più e a condividere più ricordi.

Osservare

Un altro ottimo metodo per raccogliere informazioni è quello di porre domande relative ad oggetti che si trovano in casa o nella stanza.  Ci possono essere soprammobili, foto, oggetti vari su scaffali e appesi al muro di cui parlare per stimolare il ricordo.

Ad esempio, ci può essere un dipinto sul muro che è li da molto tempo.  Puoi chiedere di raccontarti del giorno in cui è stato comperato o appeso.

Chiedi a parenti o amici

Un’ultima tecnica per raccogliere informazioni è quella di parlare con familiari ed amici.  Al prossimo incontro o occasione, cerca informazioni sull’infanzia, sul posto in cui viveva e delle attività che gli piaceva fare.

immagine5

Ultime fasi

Chi è ormai nelle ultime fasi può non riuscire più a comunicare o non ricordarsi più nulla per rispondere alle domande.  Questo è il momento in cui la conoscenza della loro vita è più importante. La persona può non essere più in grado di dire a te o ad altre persone che adora accarezzare il gatto, mangiare cioccolata, che ama spruzzarsi un po’ di profumo, o che Le piace ballare il liscio, ma se chi la accudisce – che sia un familiare oppure un caregiver professionista o meno – conosce le sue preferenze, potrà renderlo ancora felice

Sarà così ancora possibile parlare con lei dei suoi argomenti preferiti, metterle il gatto sulle ginocchia, offrirle del cioccolato, spruzzare il profumo o ascoltare la sua canzone preferita.

Non smettete mai di provare: a volte, anche negli ultimi stadi della malattia, vi sono momenti in cui il vostro caro risponderà.

Da ricordare

  • Rimani fedele alle storie e alle parole utilizzate dal tuo caro.
  • Se ti viene data una risposta che sai non essere vera, continua a porre domande sugli aspetti che già conosci dell’argomento trattato.
  • Siamo tutti diversi. Alcune persone sono più riluttanti a condividere aspetti personali.
  • Fai del tuo meglio: a volte si scoprono argomenti molto graditi di cui si può parlare molto e poi tornarci ancora su per creare una esperienza positiva sul piano emozionale.

Prenditi cura di te

Nel prendersi cura di una Persona affetta da Alzheimer o altre demenze, è molto facile porre tutta l’attenzione sulle sue necessità e trascurare le tue. Sarai un caregiver migliore se ti occuperai anche della tua salute:

  • Fai esercizio fisico regolare
  • Mangia pasti ben bilanciati

Bevi la quantità di liquidi necessaria

 

Share: