Esistono svariati tipi di demenza – i tipi più comuni includono:

Il morbo di Alzheimer

Questa è la forma più comune di demenza, rappresenta oltre il 50% dei casi nel mondo. Si manifesta solitamente nelle persone con più di 65 anni. Mentre gli eventi remoti rimangono intatti, la perdita di memoria degli eventi recenti può essere uno dei primi sintomi. È possibile che ogni tanto le persone si dimentichino di qualcosa, ma la perdita di memoria delle persone affette da questa patologia è persistente e non solo occasionale. La malattia avanza a ritmi diversi variando da individuo ad individuo e può, nei primi stadi, variare anche di giorno in giorno. Col trascorrere del tempo le attività giornaliere e il processo di memorizzazione diventano difficili e problematici.

Alla signora Rossi è stata diagnosticata due anni fa la malattia di Alzheimer. La sua famiglia non si era accorta che i problemi di memoria, che la signora riusciva a gestire facilmente, erano i primi sintomi della malattia. Essendo una vedova, la signora Rossi viveva da sola ed era supportata dalle sue tre figlie, due delle quali le vivevano vicino. Per le figlie, che hanno ciascuna una propria famiglia, non era semplice fornire le cure e le attenzioni di cui la madre aveva bisogno. La mattina, di norma, la signora Rossi era molto tranquilla; una delle sue figlie si occupava di farle visita per aiutare con la prima colazione e con le medicine. Durante il giorno, però, alla signora Rossi capitava più volte di perdere la memoria, tanto che telefonava svariate volte alle figlie dimenticandosi di averle appena chiamate. Le poteva perfino capitare di perdere la memoria la sera, al punto di non riconoscere la casa in cui viveva.

Se un tuo caro presenta sintomi similari a quelli della signora Rossi, ti consigliamo di contattare immediatamente un medico.

 

Demenza vascolare

Questa è la seconda forma di demenza più comune. È dovuta a problemi di circolazione del sangue nel cervello.  Solitamente si presenta dopo un colpo apoplettico (ictus) oppure una serie di attacchi ischemici transitori (TIA).

Fattori di rischio per il colpo apoplettico (pressione sanguigna alta, fumo, colesterolo alto, obesità e diabete) possono contribuire a questo problema. È comune per molte persone avere contemporaneamente varie forme di demenza, ad esempio qualcuno può soffrire sia di demenza vascolare sia del morbo d’Alzheimer.

Al signor Bianchi è stata diagnosticata una demenza vascolare in seguito ad un colpo apoplettico moderato. Inizialmente in ospedale si sentiva molto agitato e confuso, ma il suo stato d’animo si stabilizzava di tanto in tanto. Quando tornò a casa, oltre l’aiuto della moglie, lo supportava l’unico figlio. A volte, il signor Bianchi sembrava essere in ottima forma, ma altre volte il suo umore cambiava, irritandosi e innervosendosi a causa di un avvenimento del passato. In queste situazioni, il signor Bianchi, sembrava più confuso del solito.

Se hai un caro che presenta sintomi di demenza simili a quelli del signor Bianchi, ti consigliamo di contattare immediatamente un medico

Share: